Mezzogiorno, con gioia!

Mezzogiorno, con gioia!

Luca Meldolesi, Rubbettino, 2021

Questo libro è scaturito da una lunga vicenda. Nel 1976 un noto economista, Tibor Scitovsky, pubblicò The Joyless Economy (L’economia senza gioia) riferendosi al consumismo delle nostre società occidentali. Pur apprezzando tale contributo, Albert Hirschman sostenne in seguito (nel 1982) che siamo immersi effettivamente in mutevoli coinvolgimenti (Shifting Involvements) – tra felicità privata e felicità pubblica. E per il nostro Sud cosa si può dire? – mi domandai. Scrissi così Mezzogiorno, con gioia (1990) mettendo l’accento sul piacere di individuare e perseguire alacremente politiche economiche pratiche e democratiche a favore del Meridione operoso che rappresenta, comunque, la grande maggioranza del Sud italiano. A trent’anni di distanza pubblico di nuovo quel titolo (con l’aggiunta d’un punto esclamativo) per una raccolta di scritti degli anni Novanta costruiti per gradi con l’ausilio di allievi e collaboratori. Perché, alla vigilia di scelte decisive come quelle attuali, penso che quei saggi contengano indicazioni chiave di orientamento per la messa in pratica migliore possibile dei nostri desiderata: per un Mezzogiorno molto più legale, democratico, prospero, civile, giusto, colto, verde, sano, attivo… e quindi felice.